Buone e cattive notizie per Worms su Wii

di Gaetano Cutri Commenta

Ha sicuramente i gadget più assurdi che si siano mai visti in un gioco di questo tipo. La guerra non è mai stata così colorata e soprattutto combattuta da esseri apparentemente innocui, semmai schifosi, ma di certo mai pensabili in una qualsivoglia scena di lotta o di guerriglia, eppure dei buffissimi vermiciattoli rosa sono i protagonisti di Worms, una delle saghe di maggior successo tra gli strategici di guerra per console e PC.

E’ stato annunciato da qualche tempo un nuovo capitolo della saga per una console che non ha mai ospitato le lotte tra vermi, ovvero la Wii con il titolo “Worms: a Space Oddity”. Potremo così divertirci ancora a suon di mucche esplosive, o lanciando nonnine cieche e impazzite per poi passare agli altrettanto letali e coloratissimi missili a ricerca. Ma se da un lato gioiamo per la notizia dell’arrivo imminente di Worms sulla console Nintendo, proprio di recente è stata data la notizia che potrebbe rattristare qualcuno.


Pare che infatti che ci sia stato un ripensamento rispetto ad una caratteristica inizialmente disponibile quando c’è stato l’annuncio del gioco. Worms infatti doveva avere come interessante caratteristica la possibilità di affrontare avversari umani lontani anche chilometri da noi grazie al supporto online, ma purtroppo i programmatori hanno comunicato alla stampa specializzata che questa possibilità non sarà più disponibile.

Il motivo di questa scelta sta nel pensiero del team di sviluppo di volersi concentrare principalmente sulla modalità multiplayer rivolta all’utilizzo in contemporanea dello stesso gioco e della stessa console esattamente nella stessa stanza in quanto ritengono che Worms sia il gioco perfetto per ridere insieme a qualcuno che si può vedere e con cui si può comunicare direttamente. Non mi sento di criticare questa scelta perché in effetti vedere la faccia del proprio avversario investito da una mucca volante è un momento impagabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>