Bee Movie, una nuova avventura nei panni di un’ape arriva sulle nostre console

di Gaetano Cutri Commenta

Altro cinepanettone in sala e di conseguenza altra versione videoludica che fa capolino sugli scaffali dei migliori negozi. Barry B. Benson ha iniziato ad impollinare fiori al cinema ed eccolo volteggiare sulle nostre console per una nuova avventura nei panni di un’ape… beh si, proprio una giovane ape di cui avremo il pieno controllo è la protagonista di Bee Movie – the Game.

Il film è realizzato dagli autori di quel grande capolavoro che è la saga di Shrek, ma stavolta non ci sono le favole di mezzo da dissacrare e prendere in giro, bensì la vita operosa e ripetitiva di un gruppo di api. Barry è appena uscito dal college e il suo futuro gli riserva un semplice compito, quello che tutti i suoi compagni fanno da sempre e faranno per tutta la vita, ma a lui questo non sta bene e allora decide di muovere le ali e varcare i confini del suo alveare per scoprire cosa il mondo offre.


>>> GIOCABILITA’

Non poteva essere altrimenti, il gioco si presenta come una divertente avventura in cui vestiremo la tutina gialla e nera della nostra apina alle prese con la scoperta di una New York malfamata e piena di vita. Molti sono i mini-giochi che potremo affrontare, alcuni divertenti altri meno, ma con la costante caratteristica di non offrire mai una sfida tanto intensa. Altra piccola nota stonata da sottolineare è il fatto che, in caso di sovraffollamento dello schermo, l’azione rallenta un po troppo sgranando anche qualche poligono.

>>> GRAFICA

Questa nuova avventura nei panni di un’ape si presenta davvero ottimamente dal punto di vista della grafica, soprattutto pensando al fatto che in fondo ci troviamo di fronte ad un semplice “gadget” in più per approfittare del successo del film.

>>> CONCLUSIONI

“Bee Movie the Game” è il classico gioco che non toglie o mette niente di nuovo nella moltitudine di giochi di cui una Playstation 2 può fregiarsi. Non si tratta assolutamente di un brutto gioco visto che ci sono momenti divertenti ed è ampia l’area in cui possiamo svolazzare liberamente, ma oltre questo non c’è nulla di particolarmente innovativo e il tutto sa un po’ di già visto.

Voto: 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>