Giochi della memoria: Toki

di Gaetano Cutri 2

Torno a parlare delle vecchie glorie con Toki, un altro gioco che ha letteralmente spopolato, prima in sala giochi e poi sulla gloriosa console nera a 16 bit di casa Sega, quel Mega Drive o Genesis, che dir si voglia, che tanto ci ha fatto divertire nei pomeriggi della nostra adolescenza tra un compito a casa e un’uscita coi primi amichetti.

Il protagonista è uno scimmiotto che proprio scimmiotto non è, infatti la sua vera identità è umana ma una forza malefica ha trasformato questo baldo giovane cavernicolo facendolo regredire ad uno stato di ominide, dopo ovviamente avergli anche catturato la procace fidanzata con tanto di gonnellino leopardato come una versione pixellata di Jane.


Toki lo scimmione non è esattamente questo portento in quanto ad agilità, infatti i movimenti che si potevano effettuare non erano esattamente moltissimi come invece i primati riescono a fare. A parte la camminata a velocità fissa ed il salto che purtroppo mal si calibrava, non c’erano moltissime altre possibilità per gestire il nostro scimmiesco amico. Ovviamente il cammino per giungere allo scontro decisivo era costellato da livelli di varia natura pieni zeppi di nemici di ogni tipo.

L’attacco del nostro Toki era la cosa più divertente dell’intero gioco. Infatti durante il nostro cammino potevamo ottenere tutta una serie di power-up che ci permettevano di modificare in meglio il nostro potere offensivo. Avevamo così la possibilità di sputare fuoco, oppure di triplicare i colpi sferrati, o ancora lanciare delle palle di energia rimbalzanti che molto efficacemente andavano a stanare i nemici situati anche negli angoli più ostici da raggiungere. Nonostante i mille difetti Toki resta un signor platform divertente ed appassionante come pochi.

Commenti (2)

  1. sto cercando di trovare una versione da scaricare sul mio pc.sapreste indicarmi un sito utile x scaricarlo???

  2. la sto cercando anch’io!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>