Giochi della memoria: Global Gladiators

di Gaetano Cutri Commenta

Oggi si parla tanto del problema dell’inquinamento e sono tantissime le iniziative che si organizzano per sensibilizzare la società su questo annoso problema, moltissimi i metodi per salvaguardare quello che è nostro e farlo trovare in mdo impeccabile ai nostri figli senza dover scongiurare disastri ambientali a causa della nostra negligenza e nel non rispettare le regole che dovrebbero essere fisse.

Il mondo dei videogiochi non è stato a guardare ovviamente ed ha proposto una sorta di gioco ambientalista che però aveva un retrogusto assai particolare. Il titolo del gioco in questione è Global Gladiators, anche conosciuto come Mick & Mack visti gli originalissimi nomi dei protagonisti. Il gioco era creato dalla Virgin ed uscì praticamente per tutte le console della Sega dei primi anni ’90.


Il gioco aveva sicuramente una forte componente ambientalista visto che i due ragazzini protagonisti, rigorosamente uno bianco e uno di colore, avevano il compito di ripulire i vari scenari di gioco dalla sporcizia e dai “mostri” che li popolavano, ma lo scopo di tutto ciò era quello di permettere a Ronald Mc Donald di far sorgere tutta la serie di fast food legati ovviamente alla catena che aveva proficuamente finanziato il gioco!

Lo stile di gioco era quello di un platform dei più classici con forti spruzzi di sparatutto visto che Mick e Mack erano dotati di una speciale pistola che poteva far risplendere le ambientazioni che man mano andavano a visitare. Nel frattempo come bonus potevano raccogliere delle splendenti “M” dorate chiaro simbolo della multinazionale degli hamburger più famosa del mondo. Gioco progressista o pura pubblicità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>