Nuovi dettagli sul seguito di Trauma Center

di Gaetano Cutri Commenta

Un paio di anni fa, la storica casa di sviluppo Atlus, lanciò sul mercato una sorta di simulazione che si diversificava in maniera sostanziale da tutte le altre presenti in commercio fino a quel momento, ma nonostante il salto nel buio, il tentativo andò a buon fine visto che il gioco in questione ebbe un successo notevole. Il titolo di questa particolarissima simulazione è Trauma Center e come vi abbiamo già comunicato, ci sarà un seguito.

Per chi non sapesse cosa sia Trauma Center, possiamo dire che il primo capitolo ci permetteva di impersonare Derek Stiles, un giovane medico che doveva fare i conti con un bioterrorista e mostrare del suo meglio sulle arti chirurgiche. In questo secondo capitolo ambientato in Africa, avremo ancora con noi la fida assistente infermiera Angie Thompson ma dovremo operare persone vittime della guerra civile.


Avremo quindi a che fare il più delle volte con ferite da proiettoli, ma ci capiterà anche di dover curare qualcosa che deriva da una non precisata infezione. Nei panni di un medico con un buon bagaglio di esperienza, avremo anche il compito di fare da mentore ad Adel Tulba, un uomo del posto che sta muovendo i primi passi nel mondo della chirurgia e noi avremo il compito di insegnargli l’arte del cucito umano, se così si può dire.

Le operazioni si svolgeranno più o meno esattamente come erano eseguite quelle del primo capitolo, quindi avremo degli obiettivi da portare a termine ed un tempo limite da rispettare per cucire un foro di proiettile, estrarre un dente di coccodrillo, guarire infezioni e così via. Trauma Center: Under the Knife 2 vedrà la luce il prossimo mese in America, ancora una volta su Nintendo DS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>