American McGee, da Doom ad Alice

di Davide Leoni Commenta

Una figura controversa, quella di American McGee (vero nome, American James McGeen), che abbiamo deciso di analizzare ed approfondire in questo breve post. McGee nasce nel 1972, negli anni 80 si appassiona al mondo dei videogiochi e dell’informatica, inizia la sua carriera, ancora studente, come modder, realizzando mappe e contenuti aggiuntivi per i più famosi giochi dell’epoca.

Nel 1992 American McGeen viene contattato da ID Software e come tuttofare (realizza i livelli, le musiche, gli effetti sonori e programma il motore grafico) lavora a Doom e Doom 2, per poi dare il suo contributo a Quake e relativo seguito.

Nel 1998 il nostro abbandona ID Software e passa ad Electronic Arts, lavora su vari progetti come direttore creativo e nel 1999 inizia i lavori su Alice, platform game basato sulla favola di Lewis Carroll. Il gioco esce alla fine del 2000, solamente su PC, fortemente influenzato dalle atmosfere di Tim Burton, American McGeen Alice è gioco cupo e maturo, premiato dalla critica, ma non dal pubblico.

Alice aveva buoni spunti, ma non era perfetto, McGee vorrebbe lavorare ad un seguito, ma EA  non da l’ok al progetto, per colpa degli incassi, relativamente bassi, fatti registrare dal primo episodio. American lascia quindi Electronic Arts e negli anni successivi realizza due titoli per il publisher Enlight: Scrapland (2004) e Bad Day Los Angeles, entrambi si rivelano giochi mediocri, stroncati dalla critica e snobbati dai giocatori.

McGeen si dedica quindi al cinema, scrive due sceneggiature, una per il film Oz (la pellicola non è mai stata completata) ed una per il film di Alice, anche questo film però non è mai stato completato. Il game designer torna quindi al suo primo amore, inizia i lavori su American McGee Oz per conto di ATARI, ma il gioco viene cancellato a metà dello sviluppo, il publisher è in difficoltà economica e non può investire denaro nel progetto. Nel 2007, McGee lavora alla serie Grimm, il gioco viene realizzato a episodi, rilasciati esclusivamente sul portale GameTap.

Nel 2009, la svolta, Electronic Arts conferma le voci, il seguito di Alice è in fase di sviluppo e sarà realizzato proprio da American McGee, insieme allo studio cinese con il quale lavora (Spicy Horse). Alice Madness Returns vedrà la luce il prossimo 17 giugno su PC, Xbox 360 e PlayStation 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>