Spelunky, recensione del gioco per Xbox 360

di Davide Leoni Commenta

Siete stanchi di massacrare zombie ed uccidere soldati dell’esercito ribelle? Bene, in questo caso potete tranquillamente prendere in considerazione l’idea di provare Spelunky, divertente platform/arcade retrò appena uscito su Xbox Live Arcade, dopo aver riscosso un ottimo successo su PC nel corso degli ultimi anni.

Grafica e sonoro

La grafica di Spelunky è volutamente retrò, questo, attenzione, non è affatto un male, visto che lo stile 16-bit si adatta benissimo al gameplay del gioco. Tecnicamente Spelunky è discreto, ma non eccezionale, i fondali sono nitidi e puliti, il design dei personaggi e dei nemici però non è molto originale e sa decisamente di già visto.

Ma non è certo questo l’aspetto fondamentale di Spelunky, che comunque si comporta più che bene sui moderni schermi HD, mostrando colori vivi e tonalità brillanti. Da applauso le musiche e gli effetti sonori, anche questi, ovviamente, di stampo retrò, mai invasivi e più che piacevoli da ascoltare.

Giocabilità e longevità

Passiamo al vero cuore del gioco, il gameplay. Spelunky è un platform/puzzle che ricorda il mitico Rick Dangerous, lo scopo è quello di trovare il tesoro nascosto in un gigantesco tempio antico. Per farlo dovremo saltare, volare, evitare nemici, correre e raccogliere monete d’oro, situazioni più o meno tipiche di tutti i platform.

Spelunky, lo dico subito, non è un gioco per tutti, il titolo richiede pazienza e riflessi pronti, vi capiterà spesso di morire e di dover ripetere un livello decine di volte, con un senso di frustrazione che non si avvicina a molti titoli degli anni 80, ma che ci va comunque molto, molto vicino.

Novità di questa versione XBLA è la presenza del multiplayer in locale fino ad un massimo di quattro giocatori, opzione che rende le partite più divertenti ed avvincenti, vi immaginate quattro persone alla ricerca di un solo tesoro? Ecco, non devo dirvi altro.

Sistema di controllo

Purtroppo, da questo punto di vista Spelunky mostra la corda. In un gioco del genere i controlli sono essenziali e devono essere precisi al millimetro, purtroppo però non è questo il caso di Spelunky. Spesso e volentieri capita di perdere una preziosa vita proprio perchè il sistema di controllo non ha risposto nei tempi giusti, un vero peccato.

Giudizio finale

Se avete amato giochi come Braid e Super Meat Boy Spelunky è un degno gioco da affiancare ai due titoli in questione. Un ottimo platform con elementi puzzle che spezzano l’azione e garantiscono al gioco un ritmo più che buono. Sicuramente non per tutti, a causa della difficoltà elevata, acquisto consigliato a chi cerca un titolo diverso dal solito.

Voto 7,5+/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>