Drawinary, Pictionary sbarca su Facebook

di Gaetano Cutri 1


Quanti di voi, ai tempi delle scuole primarie, sprizzavano gioia da tutti i pori quando arrivava l’ora di disegno, quel momento in cui poter dare libero sfogo alla nostra fantasia mettendo su carta tutto quello che ci passava nella mente, o al massimo seguire le direttive della nostra insegnante, disegnando così casette rifinite fin nei minimi particolari, prati fioriti e cieli azzurri con stormi di uccelli e un sole splendente, nonché i componente della nostra famiglia.

C’è chi ha dato spazio a questa passione trasformandola in un mestiere più o meno di successo, trovando spazio come illustratore di libri e romanzi di vario genere, dagli scritti per bambini e ragazzi fino ai romanzi che necessitano una certa componente visiva d’accompagnamento. Ma chi non ha avuto la possibilità di diventare disegnatore, può sempre darsi da fare con un nuovissimo gioco di Facebook che ci mette alla prova proprio con carta e matita.


Si tratta di Drawinary, una simpaticissima applicazione che troveremo sul social network più amato, che richiama a grandi linee la meccanica di gioco di uno dei passatempi da tavolo che tutti più o meno tiriamo fuori quando vogliamo divertirci con i nostri amici, in special modo quando Natale è alle porte e quando si aprono le danze coi giochi da tavolo la notte di Capodanno, ovvero Pictionary, il game tutto dedicato al disegno.

Selezionando a casaccio tra gli utenti collegati al gioco, Drawinary ci permetterà di indovinare le cose disegnate dalle altre persone, accumulando un certo punteggio. Toccherà anche il nostro turno di disegno e quindi con matite virtuali dai diversi colori, ci toccherà metterci alla prova sperando che gli altri indovinino preso accumulando punti anche come illustratori. Un gioco semplice e divertentissimo che diventerà di certo uno dei più amati di Facebook.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>