Giochi della memoria, Winter Gold

di Gaetano Cutri Commenta


L’inverno sta prepotentemente bussando alle nostre porte, trasportando con sé delle temperature più rigide e costringendoci quindi ad uscire con giacconi più pesanti, sciarpe avvolgenti e cappelli che ci proteggano dal freddo. Se qualcuno di voi abita in posti abbastanza elevati può anche iniziare a preoccuparsi per qualche centimetro di neve che potrebbe fare capolino dal cielo a causa del gelo che ovviamente i mesi invernali offrono su un piatto d’argento.

I più fortunati di voi potranno però beneficiare del lato positivo di un bel po’ di neve caduta approfittando di qualche soldino risparmiato e di tempo libero da studio e lavoro, magari proprio durante le festività natalizie, e concedersi una sontuosa settimana bianca da trascorrere in chalet finemente arredati in legno con un tazzone di cioccolata fumante e una buonissima compagnia. E perché no, anche provare a sciare, così come si poteva provare virtualmente con Winter Gold.


I più coraggiosi di voi potranno indossare degli sci e tentare il tutto per tutto con la discesa libera, ma qualche utente del passato appassionato di sport invernali avrà avuto la possibilità di mettere le mani su Winter Gold, una simulazione sportiva che vide la luce su Super Nintendo diversi annetti or sono e che, proprio come fanno oggi tutti i titoli dedicati alle discipline più o meno olimpiche prettamente invernali, offriva del divertimento in tal senso.

Dalla discesa su pista con il proprio eroe dotato di sci, tentando di centrare sempre lo spazio tra le due bandierine nonostante i balzi del percorso oppure una bella pilotata di un bob lungo il percorso ben delineato ma pieno di curve, erano alcune delle situazioni in cui ci si poteva imbattere in Winter Gold. Chiaramente vista l’epoca, si parla di metà anni ’90, non si poteva chiedere molto alla grafica, ma l’originalità del gioco poteva sopperire a questa lacuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>