Silent Hill Book of Memories, una ricca gallery del nuovo survival horror

di Gaetano Cutri Commenta


Senza ombra di dubbio qualcuno può affermare che Resident Evil possa essere considerato il capostipite della dinastia dei survival horror giunti per console, modificando a dovere la struttura tipica dei titoli d’azione aggiungendo un quantitativo di inquietudine e di pathos inimmaginabili e stemperando l’adrenalina nei confronti di una porta che si apre all’improvviso o un mostro che spunta dietro l’angolo, piuttosto che per una sparatoria bella e buona.

Da quel giorno però son tanti i titoli che si sono fatti adorare dal pubblico videoludico e tra questi non può non essere citata ala saga di Silent Hill, una delle più spaventose e misteriose dell’intera cricca. Un vero condensato di angoscia e di ambientazioni davvero da brivido, il tutto condito con una buona dose di mentalità perversa rappresentata da nemici assolutamente incredibili. Tutto questo lo rivedremo ancora, come saprete, su Playstation Vita.


La nuova console portatile della Sony infatti, come vi abbiamo già annunciato, ospiterà Silent Hill Book of Memories, un progetto che però si allontana dall’idea di base dei vari titoli appartenenti alla saga visto che si preannuncia come un episodio rivolto maggiormente verso l’azione con diverse differenze rispetto al passato, a cominciare da un’inedita visuale che però metterà ugualmente paura ad ogni nuova scoperta.

Finalmente qualche immagine nuova di Silent Hill Book of Memories è stata rivelata e noi vi proponiamo una bella gallery qui di seguito in cui riconoscere vecchie conoscenze per quanto riguarda gli avversari da eliminare (avete riconosciuto le terribili infermiere?), nonché le tenebrose location dove avremo modo di avventurarci per portare avanti il gioco. Buona visione e drizzate le antenne perché i pericoli di Silent Hill sono dietro l’angolo.

[Photo Credits | Gamekyo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>