Giochi della memoria, Super Mario RPG The Legend of The Seven Stars

di Gaetano Cutri Commenta


Le incarnazioni delle varie avventure di Mario, uno dei leader nel settore dell’industria videoludica nonché affermata mascotte della Nintendo, sono state davvero moltissime e inerenti i generi più disparati, confermando nel tempo la versatilità di un personaggio che si è adattato a proporre varie situazioni per divertire, intrattenere e stupire ad ogni titolo la massa degli appassionati che ancora oggi conservano nel cuore alcuni giochi specifici che lo vedono protagonista.

Tutti chiaramente ricordano i platform vecchio stile con cui ha raggiunto il vero successo, acchiappando funghi e sconfiggendo tartarughe saltando loro sulla testa, e molti altri appassionati, in special modo dell’ultim’ora, ricorderanno le varie avventure che ancora oggi, approfittando della terza dimensione voluta dal progresso tecnologico, vedono Mario ampliare la quantità di attacchi e di sorprese che ad ogni quadro appaiono sui nostri schermi.


Conosciamo addirittura la sua prova sui circuiti da corse con la serie di Mario Kart, ma forse non tutti ricorderanno che Mario è stato il protagonista anche di Super Mario RPG, per l’appunto un gioco di ruolo di stampo alquanto classico che vide la luce ai tempi del Super Nintendo quando la console ci stava purtroppo già salutando, ma aveva ancora tutta la forza per dimostrarci quanta potenza poteva supportare e quanta qualità ancora possedessero i giochi disponibili.

Super Mario RPG The Legend of The Seven Stars è il titolo completo del gioco che rimane ancora un must per gli appassionati del personaggio simbolo della Nintendo e del genere dei giochi di ruolo, ci dava la possibilità di guidare svariati personaggi del mondo di Mario, dalla principessa Peach a Bowser, in un affascinante percorso nato dal genio della Squaresoft, mamma di capolavori del settore come Final Fantasy. Un gioco di ruolo di Mario oggi sarebbe un sicuro bestseller.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>