Un miliardo di persone gioca con i videogiochi, è il boss della EA a confermarlo

di Gaetano Cutri Commenta


Un tempo avvicinarsi al mondo dei videogiochi era considerata una possibilità offerta soltanto ad un numero limitatissimo di persone che potevano permettersi un mezzo di intrattenimento tutto sommato di lusso, oppure dedicato per la maggior parte ad un target molto ristretto relativamente all’età, visto che il videogame era etichettato come un’alternativa bambinesca al gioco da tavolo creato su misura per il divertimento dei più piccoli.

Ma pian piano l’evoluzione del settore ha portato delle grandissime novità dando l’opportunità ad un bacino d’utenza decisamente più ampio di interessarsi al mondo dei videogiochi entrando a far parte di una comunità sempre più numerosa, dedicando ampio spazio quindi non soltanto al settore più infantile ed adolescenziale, ma dedicando alcuni titoli anche alle persone un po’ più mature che iniziavano così ad avvicinarsi ad un nuovo universo sconosciuto.


I genitori utilizzavano la scusa del regalo gradito ai propri figli per poter mettere le mani sulle console di nuova generazione dotate ormai di un vasto numero di possibilità, dalla connessione internet agli hard disk dedicati al download di giochi e dati di salvataggio, ma i veri orizzonti si sono aperti con i videogiochi da passeggio, quelli che troviamo sulle console portatili o ancora più di frequente sui telefonini e palmari di ultima generazione.

Il boss della EA, l’italo-americano John Riccitiello ha reso noto che conteggiando tutti quelli che abitualmente utilizzando una console, ma anche un semplice giochino sul cellulare, si arriva ad un record di un miliardo di videogiocatori presenti sul nostro pianeta. Un traguardo che deve portare le compagnie di sviluppo a dare il massimo e ad accontentare non solo chi è abituato al mondo videoludico, ma anche chi si avvicina per la prima volta ad un controller permettendo una diffusione ancora più massiccia. Siamo proprio tanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>