Inception, forse dal cinema alle console

di Gaetano Cutri 1


Ci aveva già impressionato con uno dei suoi supremi capolavori, un film complesso ed importante che ha avuto alcune critiche, in special modo da chi non era riuscito a capire il vero valore della sua opera, ma anche tanta stima e notorietà da chi si era accorto della sorpresa infinita che ogni scena regalava allo spettatore, in un film praticamente al rovescio che era Memento, interpretato da un eccellente Guy Pearce e una bravissima Carrie-Anne Moss.

Di recente, nelle sale cinematografiche di tutto il mondo è invece arrivato il nuovo lavoro tanto atteso di Christopher Nolan, un lungometraggio che sfiora la durata di due ore e trenta, capace di raccontare una storia fantascientifica assolutamente visionaria ed originale, esattamente nello stile dell’eclettico ma valido regista. Interprete principale della pellicola è Leonardo Di Caprio, ben cresciuto dal naufragio del Titanic e perfettamente nel ruolo. Ma perché parlare di questo film?


La risposta è molto semplice. Infatti il variegato mondo di Inception, questo il titolo del film, è molto probabile che faccia presto la sua comparsa anche nel mondo dei videogiochi visto che il regista, nonostante la mega-durata della pellicola, non è riuscito ad inserirci tutte le idee che gli frullavano in mente, e cosa c’è di meglio di un videogame per dare libero sfogo alla fantasia e creare qualcosa ambientata nel mondo di Inception?

Per chi non lo sapesse, il film è basato sulla capacità di rubare idee dalla mente delle persone, semplicemente facendo il proprio ingresso nei sogni. I problemi arrivano quando un’estrazione non va a buon fine e verrà richiesto un passaggio inverso, ovvero l’applicazione di un’idea nella mente umana. Tra effetti speciali che lasciano a bocca aperta ed una sceneggiatura interessante, gli ingredienti per avere una sorta di trasposizione videoludica ci sono tutti. Speriamo ci lavorino davvero su.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>