Putty Squad, una gallery per festeggiare il suo ritorno su Playstation Vita

di Gaetano Cutri 1


Incredibile ma vero, mai come in questi ultimi anni, abbiamo una vera e propria febbre da revival che investe ogni console attualmente sul mercato. Grazie alle virtual console infatti non manca l’occasione di ritrovare sui nuovissimi sistemi casalinghi, ma anche su quelli portatili, alcune chicche del passato saggiamente riproposte in una veste decisamente più moderna, per tenere il passo con i complessi titoli che invece sono all’ordine del giorno.

Non bastano un nuovo Zelda, per quanto straordinario col nuovo Skyward Sword ed un nuovo episodio della saga di Mario per far sobbalzare dalla poltrona il nostalgico di turno: occorre che i programmatori riscoprano qualche volto storico del passato, purtroppo assopito sotto la coltre di nuove uscite, per poterlo far tornare in grande stile: è stato il caso di Putty Squad, un gioco che vi abbiamo annunciato e che presto giungerà nuovamente fra noi.


Questo accadrà grazie alla decisione della Sony di avere questo storico personaggio, protagonista di uno dei giochi più meritevoli della sua epoca, tra i titoli ufficiali di lancio di Playstation Vita, la nuova console portatile che prestissimo allieterà ogni nostro spostamento in metropolitana o comunque ogni momento che vorremo passare, anche fuori casa, con i nostri eroi videoludici preferiti, del presente e del passato.

Con il suo look a dir poco caramelloso, Putty Squad si mostra a voi con una manciata si screenshots direttamente dalla sua nuova versione Playstation Vita, lasciando inalterato lo stile classico da platform in due dimensioni, ma avendo un occhio di riguardo sul gameplay, un po’ più moderno e la golosissima opzione multiplayer per divertirci coi nostri amici. Ancora un po’ e potremo divertirci con Putty Squad, idolo dei giochi del passato.

[Photo Credits | Computerandvideogames]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>