Fat Princess, un video per ammirare il gioco in azione

di Gaetano Cutri Commenta


Sicuramente quando eravamo dei dolcissimi bambini piccoli, i nostri genitori erano soliti accompagnarci a letto, rimboccarci le coperte e spesso leggerci anche una storia per conciliare il nostro sonno, una di quelle favole tra le più famose che arricchivano la nostra cultura e al tempo stesso ci permettevano dei lontani viaggi con la fantasia immaginando posti incantati e personaggi che difficilmente potremmo incontrare nella vita di tutti i giorni.

Molte volte, all’interno di queste favole che pian piano avremmo imparato a memoria, ci è capitato di trovare delle similitudini visto che in molte occasioni il protagonista maschile, fiero e valoroso, si ritrova ad essere il salvatore di una principessa in pericolo, la classica ragazza giovane e bella che finisce tra le grinfie del cattivone di turno e che agita le lunghe ciglia tra grida disperate con l’immediato bisogno di essere tratta in salvo.


Un’idea del genere è stata affrontata molte volte, ma probabilmente nessuno l’ha modificata in modo così profondo come la Sony che si ritrova ad essere l’ideatrice di Fat Princess, un titolo destinato al servizio Playstation Network di cui vi abbiamo parlato qualche tempo fa e che oggi riprenderemo in esame. Il gioco per chi non lo sapesse basa tutto sulla riconquista di una principessa, ma il tutto è molto meno favoleggiante di quel che pensiate.

Infatti nei panni di un gruppo di creature di stampo fantasy, ci tocca recuperare al nostra principessa dal castello avversario ed intanto rimpinzare a più non posso la damigella della fazione rivale che a nostra volta abbiamo rapito, affinché diventi così pesante da rendere impossibile il suo spostamento e di conseguenza il salvataggio. Il gioco doveva arrivare questo mese, ma ritardi imprevisti l’hanno posticipato ad estate inoltrata. Intanto godetevi un video in cui il sangue si spreca, ma anche il divertimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>