Zelda ha stancato? Ne parla il producer Eiji Aonuma

di Andrea Guida Commenta

Senza la sua mitologia ed alcuni elementi peculiari del gameplay, Zelda non sarebbe più Zelda. Questo è poco ma sicuro, eppure c’è chi dice ad alta voce che questa serie avrebbe bisogno di una ventata di freschezza. Ci riferiamo nientepopodimeno che ad Eiji Aonuma, il producer della serie, che nel corso di una recente intervista ha ribadito la sua sete di novità.

Non sono stanco di Zelda”, ha dichiarato Aonuma correggendo il modo in cui i media avevano riportato alcune sue precedenti dichiarazioni legate al gioco. “Quando dico che sono stanco – ha precisato il producer – non sto parlando della realizzazione in sé di Zelda ma piuttosto degli elementi usati per realizzarlo fino ad ora. Per quanto riguarda il modo in cui abbiamo sempre fatto le cose fino ad oggi, mi domando: ‘Perché dobbiamo continuare a farlo in maniera tradizionale?’”.

L’intervista è poi continuata sul tema dell’innovazione, toccando i prossimi titoli di Zelda in uscita e in fase di lavorazione: “Se non cambiamo questo modo di fare, non saremo mai in grado di creare qualcosa di nuovo”, ha detto Eiji Aonuma. “Ci stiamo avvicinando a The Legend of Zelda: A Link Between Worlds con questa mentalità e intendiamo continuare a cambiare anche il titolo successivo della serie”.

In conclusione, il produttore ha spiegato che le cose “tradizionali” sono in un certo senso delle copie dei lavori precedenti, e questo non si sposa con la natura di Zelda, il cui compito principale è quello di essere unico, meravigliare il pubblico.

The Legend of Zelda: A Link Between Worlds debutterà nei negozi europei (ed italiani) il prossimo 22 novembre su Nintendo 3DS. Staremo a vedere se le promesse di non apparire eccessivamente “tradizionale” saranno mantenute, anche se la vera svolta dovrebbe arrivare nei prossimi giochi della saga.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>