Xenoblade, la saga di giochi di ruolo riprende vita

di Gaetano Cutri Commenta


Nei giochi di ruolo solitamente siamo abituati ad aver a che fare con dei personaggi in carne ed ossa che rappresentano i classici stereotipi del titoli di questo tipo. Abbiamo quindi l’eroe senza macchia e senza paura espertissimo di combattimento che si contrappone invece al giovanotto pescato a caso in un paesino sperduto e in pericolo per combattere il cattivone di turno e riportare pace e serenità al villaggio, insieme alla principessa indifesa, ovviamente rapita e in ostaggio.

Abbiamo poi tutta una serie di personalità note che ruotano intorno ai giochi di ruolo, dai ladri professionisti che oltre ad infliggere danno sottraggono anche elementi importanti ai nemici, nonché preziosi maghi e stregoni che aiutano nelle situazioni più disperate con incantesimi di guarigione o con magie al limite dell’incredibile, evocando forze oscure in grado di giocare con gli elemento e capovolgere gli esiti di una battaglia probabilmente altrimenti persa.


Eppure ci sono anche dei giochi di ruolo che non sfruttano esclusivamente personaggi che sembrano usciti da un classico della letteratura fantasy, ma che invece strizzano l’occhio al futurismo e alla fantascienza, introducendo elementi e protagonisti che hanno fortemente a che fare con il mondo della tecnologia, dello spazio e della robotica. E’ il caso di una saga famosissima, purtroppo di recente un po’ accantonata, che verrà però felicemente rievocata.

Si tratta di Xenogears e Xenosaga, due classici del passato che hanno visto la luce su macchine da gioco differenti e che hanno tenuto indaffarati gli appassionati di giochi di ruolo da un bel po’. Ispirandosi vagamente alle ambientazioni robotiche dei suddetti titoli, arriva per la gioia di tutti Xenoblade, un nuovo gioco di ruolo che andrà a colmare i diversi vuoti nel settore presenti ancora oggi nella collezione di titoli della Wii. Attendiamo a breve notizie succulente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>