Un gruppo di studenti tedeschi crea De Blob per Wii

di Gaetano Cutri Commenta

Può accadere che un gruppo di studenti d’arte tedeschi si mettano al lavoro su un videogioco e abbiano la possibilità di vedere il proprio lavoro realizzato quando invece al contrario delle serie case di produzione di videogames hanno tante porte in faccia, rimandi continui e progetti cestinati? A quanto pare si visto che per l’appunto un gruppo di studenti tedeschi ha creato questo De Blob per Nintendo Wii.

Ovviamente non soltanto gli artisti tedeschi hanno svolto il lavoro visto che il produttore è la THQ, celeberrima marca conosciuta ai videogiocatori più smaliziati e lo sviluppatore è la Blue Tongue che ha appunto messo in pratica l’idea creata dall’accademia d’arte. Ma lo scopo del gioco qual è? E’ presto detto: quello che ci tocca fare in De Blob è semplicemente colorare una grigia città che è momentaneamente sotto il controllo della monocromatica INKT Corporation.


Finora è disponibile soltanto una demo che mostra 2 dei dichiarati dieci livelli di gioco, a loro volta divisi in un imprecisato numero di missioni. Il nostro scopo, come già detto è quello di dar colore alla nostra grigia città utilizzando dapprima i colori base che madre natura ci offre, ovvero rosso, giallo e blu, mescolandoli fra loro per ottenere la vasta gamma di colori che ben conosciamo: quindi se vorremo un arancione ci toccherà mescolare rosso e giallo, per un bel viola useremo rosso e blu e così via.

Le missioni che dovremo affrontare saranno più o meno di quattro tipi, ovvero sabotare l’ingrigimento imposto dal nemico, completare un certo percorso prestabilito di colorazione, colorare un numero particolare di edifici oppure combattere contro la gestapo della INKT Corporation. Se vi sembra noioso limitarvi a colorare, sappiate che ci sarà la possibilità di creare delle catene di colore che ci porteranno una bella dose di punti extra dando forma ad una bella serie di combo. Preparate la tavolozza e la vostra Wii allora, è il momento di colorare la nostra città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>