Burnout, la saga potrebbe arrivare su Nintendo 3DS e Playstation Vita

di Gaetano Cutri Commenta


I giochi di guida hanno sicuramente un appeal particolare sul pubblico di massa. Non soltanto chi è avvezzo all’uso del controller ed ha una fiammante console casalinga in salotto o nella sua camera può essere intrigato dalla bontà e dal divertimento offerto da un racing game, ma per la natura stessa del titolo, che si rifà ovviamente, più o meno alle gare automobilistiche che tutti amano seguire in tv, tutti possono accedere al volante virtuale ed improvvisarsi piloti.

Dal racing game che ci costringe a calibrare benissimo ogni angolo di ogni curva per evitare sbandate compromettenti e sorpassi all’ultimo centimetro fino ai titoli che invece si rifanno ad uno stile prettamente arcade ed offrono quindi una ben più divertente e soddisfacente libertà di movimento, tutti possono trovare pane per i loro denti. Soprattutto gli appassionati dell’ultimo stile che presto potrebbero avere una bella sorpresa sulle nuove console.


Tutti voi forse conoscerete la Criterion, una capace casa di sviluppo che ha avuto la brillante idea, qualche tempo fa, di dar vita alla saga di Burnout, una delle più entusiasmanti e divertenti serie di giochi di guida che snaturano un po’ il valore intrinseco del filone piazzando degli elementi quasi da action game, offrendo l’opportunità di scaraventare fuori strada tutti gli avversari. Un divertimento senza precedenti insomma.

L’ultimo episodio della serie è stato Burnout Crash basato sulla creazione di veri e propri incidenti, in barba alle simulazioni di guida più estreme e rigorose. Voci ben informate parlano di un ingresso di questo titolo, o quanto meno di un altro della saga, nella collezione futura di Nintendo 3DS e di Playstation Vita, due console portatili che ben ospiterebbero un gioco tanto importante. Attendiamo notizie più esaustive e ovviamente conferme, quanto prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>