Dante sta per tornare con il quarto capitolo della saga di Devil May Cry

di Gaetano Cutri Commenta

Playstation 3 e Xbox 360, che per alcuni sono rimaste orfane di un action game degno di questo nome, avranno finalmente qualcosa con cui caricare l’adrenalina dei propri videogiocatori, infatti un nome notissimo sta per arrivare sulle console di nuova generazione portando con sé una grossa dose di novità. Dante sta per tornare con il quarto capitolo della saga di Devil May Cry.

Le novità finora sono soltanto sussurrate, ma nonostante non ci sia ancora data di uscita, qualche prima indiscrezione è riuscita a trapelare. Infatti pare che il gioco sarà quasi orfano di Dante, l’eroe che dall’inizio ha contraddistinto i precedenti tre titoli della serie. Il gioco infatti inizierà con grosse probabilità con uno scontro letale tra Dante e un misterioso e silenzioso aggressore.


Ci ritroveremo poi a guidare circa per il 60% del gioco, quindi una grossa parte, un nuovo protagonista chiamato Nero. Di lui si sa molto poco, se non che ricorda moltissimo il caro vecchio Dante, sia per l’aspetto fisico (potrebbe sembrare addirittura una sua versione giovane) sia per l’arsenale offensivo, anche se il nuovo personaggio non ha due armi da fuoco bensì una sola, ma conserva ancora gelosamente un’affilata spada.

I lavori di creazione per Devil May Cry 4 sono ancora abbastanza indietro, ma ci sono già le idee chiare sulla struttura e la narrazione del gioco e quindi non ci resta che aspettare per avere tra le mani questa piccola perla. Nero ha un bel mistero che gli aleggia intorno visto che di lui sappiamo soltanto che durante il gioco avrà la possibilità di utilizzare il braccio per il “Devil bringer” e affettare e distruggere ancora meglio tutti i nemici che gli si pareranno davanti. Non ci resta che restare sintonizzati per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>