Dead or Alive 5, si combatte anche al circo

di Gaetano Cutri Commenta


Cosa ne pensate dei clown? Buffi personaggi o inquietanti figure, a seconda della sensibilità di chi ci ha a che fare, ma se li incontraste in un picchiaduro già celebre come Dead or Alive 5?

Siete tra quelli che adorano le facce dipinte di buffi personaggi che sono spesso richiamati come intrattenitori per i più piccoli o per quelli più cresciutelli che però ancora si divertono con le follie che questi strambi artisti portano in scena, oppure siete ancora tra quelli traumatizzati dalla visione di “It” di Stephen King e quindi non potete fare a meno di sentire un brivido che corre lungo la schiena quando ne incrociate uno?

Cosa ci dite invece dell’utilizzo di animali all’interno dei circhi che girano tutto il mondo? Elefanti pronti a rimanere in equilibrio su sole due zampe nonostante la mole decisamente prorompente e tigri temerarie che, con tutta la loro eleganza e tutto il fascino che contraddistingue questi felini, sono pronte a saltare in cerchi di fuoco per stupire gli spettatori, sono infatti molto comuni. E pensate che lo saranno anche all’interno di un nuovo picchiaduro.


Il titolo in questione è Dead or Alive 5, l’attesissimo nuovo capitolo della saga della Tecmo che porterà nuovamente in scena quel branco di lottatori che ben conosciamo insieme a volti inediti, ma soprattutto riproporrà la classica caratteristica che ha reso le combattenti del gioco tra le più apprezzate e selezionate del panorama dei picchiaduro disponibili su tutte le console. Quella del circo sarà una delle ambientazioni che il gioco proporrà.

Non sarà difficile insomma vedere sullo sfondo dei trapezisti in piena attività posti in alto ed appesi ad un filo oppure velocissime tigri che, dopo aver saltato in un cerchio di fuoco possono anche passare indisturbate proprio nell’arena nella quale il duello si sta svolgendo. Per poter dare un’occhiata a questa speciale arena, vi mostriamo un focoso combattimento tra Lei Fang e l’esuberante Zack nel video che trovate proprio qui di seguito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>