Street Fighter X Tekken, recensione versione PSVita

di Davide Leoni Commenta

A sei mesi di distanza dall’uscita del gioco su console HD ecco che Street Fighter X Tekken arriva anche su PlayStation Vita, console che, mai come ora, ha bisogno di buoni giochi. Dopo il salto trovate la recensione del titolo targato Capcom/Namco, buona lettura.

Grafica e sonoro

Graficamente parlando Street Fighter X Tekken è sicuramente un buon prodotto, capace di sfruttare al massimo le potenzialità della piccola (mica tanto) console Sony.  La grafica è nitida, pulita e dettagliata, inoltre il gioco gira senza rallentamenti o problemi di sorta e questo è senza dubbio un fattore positivo.

Il design dei personaggi è piuttosto canonico, ma del resto Capcom non poteva certo stravolgere il look di Ryu, Blanka, Ken e soci. Mediocre invece il sonoro, le musiche risultano ripetitive e gli effetti sonori, seppur discreti, non riescono a restare impressi nella memoria dei giocatori.

Giocabilità e longevità

Nessuna novità sostanziale rispetto alle versioni già uscite su Xbox 360 e PlayStation 3, ma solamente una ottima riedizione portatile. Possiamo riassumere così, in poche parole, Street Fighter X Tekken per Vita.

Il gioco presenta la “solita” modalità campagna a singolo giocatore, ma ovviamente il cuore di Street Fighter X Tekken è il multiplayer. Tante le modalità disponibili in questo caso,  certo scordatevi qualcosa di vagamente originale, come detto. Il multiplayer funziona bene senza particolari problemi tecnici che solitamente affliggono le produzioni di questo genere.

Due parole, infine, sul roster, composto da 38 personaggi, un cast ben nutrito per un gioco portatile. Ovviamente non mancano nomi di spicco come Blanka, Ryu, Ken, Heihachi e tutti gli altri “picchiatori” delle due saghe.

Sistema di controllo

Non sempre perfetto, o meglio, forse non adatto a questo genere di giochi. Lo stick analogico si dimostra a conti fatti scomodo a causa della sua scarsa precisione, mentre il D-Pad, al contrario, risulta troppo “duro” per giocare bene. I tasti azione invece sono troppo piccoli e spesso capita, nella frenesia, di premerne due insieme, vanificando, di fatto, ogni tentativo di combo.

Interessante la funzione Cross-Link che permette di giocare sul televisore usando la PSVita come un joypad. Peccato che per attivare questa funzionalità sia necessario avere due copie del gioco, una per Vita ed una per PlayStation 3.

Giudizio finale

Street Fighter X Tekken è un picchiaduro senza infamia e senza lode, penalizzato dall’enorme ritardo nell’uscita, con una grafica discreta ed un gameplay statico e privo di innovazioni. Un must assoluto per tutti i fan dei picchiaduro a incontri, trascurabile per tutti gli altri.

Voto 7/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>