Super Mario Collection Special Pack scalza i Pokemon nella classifica di vendita

di Gaetano Cutri Commenta


Qui in Italia hanno avuto il loro periodo di boom catapultando tutti i ragazzini, ma non solo, in un universo decisamente alternativo dove degli allenati cacciatori si divertivano a scovare ed accalappiare delle creature strane, da quelle piccole e tenerissime ma capaci di padroneggiare delle tecniche fantastiche e degli elementi della natura, fino ad alcune molto più maestose ed inquientanti che sono ovviamente più complesse da comandare.

Qualcuno di voi avrà capito che si tratta dei Pokemon, un fenomeno che in Giappone è ancora in piena notorietà grazie alla moltitudine di piccoli mostriciattoli che fanno impazzire grandi e piccini. Il miglior modo con cui i Pokemon sono riusciti a farsi amare, oltre ai cartoni animati che li vedono come protagonisti, è la massa di giochi per console, in special modo quelle portatili, che sono sempre all’apice delle classifiche di vendita.


In Giappone infatti è balzato al primo posto Pokemon nelle sue versioni Black & White su Nintendo DS, solo l’ultima coppia di una lunga serie che ammalia migliaia di persone. Se qualcuno pensava non fosse possibile scalzare dalla vetta delle classifiche di vendita un’accoppiata di titoli così importante e ben vista dal pubblico, si sbagliava di grosso visto che i piccoli mostriciattoli hanno dovuto fare i conti con un vero colosso dell’intrattenimento videoludico.

Si tratta infatti di Mario, l’idraulico mascotte della Nintendo che, festeggiando il suo glorioso traguardo di 25 anni di carriera ha scalzato il gioco dei Pokemon dalla numero uno della classifica di vendita con Super Mario Collection Special Pack, un prezioso cofanetto che racchiude alcune delle migliori apparizioni di Mario dei suoi esordi più un cd con la soundtrack e un libretto celebrativo. Sorpasso sospettabile per un prodotto che tutti i fans di Mario dovrebbero avere a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>