Ninja Gaiden 3, nuovi dettagli dal capo del Team Ninja

di Gaetano Cutri 3


Più volte ci è capitato di parlare di questo tipo di personaggi anche perché più volte le case di sviluppo hanno ben pensato, fin dagli albori dell’era videoludica, di includerli spesso come protagonisti assoluti di alcuni titoli di grande successo, permettendo ad una figura unica,legata prepotentemente all’oriente, di poter godere di avventure decisamente pregne di atmosfera e di mistero, portando al giocatore delle emozioni uniche.

Il personaggio simbolo di questo filone è il ninja, un uomo, o anche una donna, dalle abilità sopraffine, capace di muoversi silenziosamente e di agire indisturbato nell’ombra per compiere, sagacemente, le missioni più pericolose e spesso sanguinarie. Uno dei giochi che maggiormente ha caratterizzato quest’immagine è Ninja Gaiden che si appresta a raggiunge gli scaffali dei negozi nuovamente grazie ad un terzo capitolo ufficiale.


Poco si sa ufficialmente su Ninja Gaiden 3, se non che Yousuke Hayashi, il capo del Team Ninja, branca della Koei, che si sta occupando dello sviluppo del titolo, voglia raccontare questa nuova avventura non in modo diretto ma con dei piccoli elementi che possano movimentare l’immaginazione degli appassionati che tanto stanno aspettando questo gioco. Il tutto a cominciare dall’immagine base che mostrerà dei particolari ben determinati.

Il protagonista di sempre Ryu Hayabusa, apparirà infatti con una mano insanguinata, ma sia il sangue che la stessa mano, avranno qualcosa di strano e di misterioso. Hayashi ha continuato la sua presentazione del progetto affermando che il titolo sentirà il peso dei giochi precedenti ma avrà il preciso compito di guardare al futuro e alle tecniche contemporanee tanto amate dal pubblico attuale. Non ci resta che attendere nuovi sviluppi e ancora nuove informazioni su Ninja Gaiden 3.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>