James Bond, il videogioco slitterà al 2010

di Gaetano Cutri Commenta


Si tratta di un uomo che non deve chiedere mai, un elegante signore che non smette mai di stupire il lettore o lo spettatore che segue le sue avventure distribuite sul romanzo originale o nelle innumerevoli versioni cinematografiche che negli anni si sono susseguite sui grandi schermi delle migliori sale mondiali. Un gentleman di altri tempi che nasconde un grande segreto che accresce ancora di più il suo fascino da uomo maledetto.

Il suo nome è Bond, James Bond, una spia con la licenza di uccidere, quel famoso 007 che si porta dietro pellicola dopo pellicola. Sono molti gli interpreti che hanno donato il proprio volto per l’agente segreto più famoso del mondo, dall’affascinante Sean Connery fino all’algido Daniel Craig che ha permesso un cambiamento netto nella figura classica di James Bond convertendolo a canoni estetici nordici rispetto ai colori mediterranei degli altri attori.


Ma James Bond non si è fatto pregare ed ha più volte fatto il suo ingresso anche sulle varie console del presente e del passato, portando le sue avventure nelle mani dei videogiocatori che hanno vissuto così in prima persona le temerarie missioni degne di un agente segreto del suo calibro. Come vi abbiamo annunciato, insieme al prossimo film di James Bond, anche un nuovo titolo avrebbe dovuto fare la sua comparsa, ma a quanto pare non saranno rispettati i patti.

Infatti se l’uscita del nuovo videogioco di James Bond era stata annunciata entro quest’anno, alla Activision una recente notizia ufficiale comunica che il titolo sarà invece fatto slittare al prossimo anno, quindi il 2010. Questa scelta pare sia stata fatta per evitare la concorrenza natalizia sempre molto agguerrita e per mettere il gioco in sfida uno contro uno con il prossimo titolo della saga di Call of Duty, sfruttando una vetrina maggiore. Sarà stata una scelta giusta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>