Tak Hirai, nuovo rhythm game su Playstation Vita dall’ideatore di Space Channel 5

di Gaetano Cutri Commenta


Qualcuno di voi, forse tra quelli con qualche annetto di vita videoludica in più sulle spalle, probabilmente ricorderà con infinito piacere il primo mitico episodio di Shenmue, un gioco che fece la fortuna a suo tempo del Sega Dreamcast, una delle macchine da gioco più sottovalutate dell’intera storia del videogioco, capace di portare tra le mani del giocatore un personaggio capace di visitare una vera e propria città virtuale.

Infinite o quasi le possibilità del protagonista di Shenmue che resero il titolo un must have per ogni possessore della console. Qualcun altro potrebbe invece ricordarsi di Space Channel 5, un gioco decisamente anomalo ed alternativo, già dal genere di base, quello dei rhythm game, all’epoca ancora poco presenti sul mercato, nonché per la colorata protagonista ballerina. Sarà forse da questo titolo che nascerà un nuovo rhythm game su Playstation Vita?


Vi starete ancora chiedendo cosa abbiano in comune due titoli molto diversi tra loro come Shenmue e il suo mondo virtuale e il brio che contraddistingue invece le coreografie di Space Channel 5? Eì presto detto: i due titoli Sega sono stati curati dallo stesso programmatore, ovvero Tak Hirai, poco noto alla massa, ma assolutamente da premiare per il lavoro svolto e che adesso si sta occupando della realizzazione di un nuovo progetto.

Il gioco, esattamente come Space Channel 5, sarà un nuovo esponente dei rhythm game, ma al momento non è stata ancora diffusa nessuna notizia al riguardo, se non la console di destinazione, ovvero Playstation Vita e la presenza di varie modalità di gioco, anche in multiplayer, che garantiranno la possibilità di cooperare con gli altri giocatori o di sfidarli. Restiamo in attesa di sapere qualcosa di più su questo misterioso esperimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>