Silent Hill Downpour, nuove spaventose immagini

di Gaetano Cutri Commenta


Ormai siamo un po’ abituati, grazie al mondo dei videogiochi, ad aver a che fare con delle creature assolutamente orripilanti, con degli scenari da brivido che non possono che farci saltare dalla sedia al solo sentire un rumore di passi o una porta cigolante, a fare i contri con dei mostri partoriti da chissà qualche programmatore che ha mangiato male e con una struttura di gioco che ci tiene il filo della tensione teso come non mai.

Uno dei principali esponenti del genere orrorifico che fa bella mostra di sé all’interno dell’ormai nutrita collezione di survival horror è senza ombra di dubbio la saga di Silent Hill, una delle più longeve e celebri del mondo videoludico che ha fatto dell’assenza di musica di sottofondo quasi totale e della nebbia costante nei luoghi esterni, un vero e proprio emblema. Come saprete un nuovo capitolo della saga sta per arrivare anche qui da noi.


Il suo titolo è Silent Hill Downpour e ancora una volta ci troviamo di fronte a tutta la serie di elementi tipici della serie, dalla nebbia di cui sopra che tiene nascosti alcuni nemici e crea ancora di più uno stato d’ansia nel giocatore, nonché tutta una serie di creature orribili con cui dovremo vedercela in duello, spesso imbracciando armi occasionale ed improvvisate. Non pensate però di trovarvi nuovamente di fronte ad un survival horror.

Silent Hill Downpour infatti, per certi versi, può definirsi maggiormente un gioco d’azione, modificando la struttura di gioco classica con una spruzzata di Alan Wake, titolo che ha intrigato diversi giocatori negli ultimi tempi. In attesa che gioco arrivi in versione Xbox 360 e Playstation 3 il prossimo marzo, godetevi pure una nuova serie di immagini per iniziare a familiarizzare con il protagonista e con tutta la magia che da sempre rende questa serie avvincente.

[Photo Credits | Gamekyo]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>