Ninja Gaiden 3 sarà un titolo più accessibile

di Gaetano Cutri 1


Quante volte all’interno di pellicole per il grande schermo magari di matrice orientale, o più semplicemente nei vecchissimi film d’azione che pescavano a piene mani nella cultura dagli occhi a mandorla, ci è capitato di vedere queste figure longilinee e silenziose, capaci di addentrarsi in qualunque anfratto senza smuovere nemmeno una foglia, compiendo le proprie missioni nel riserbo assoluto che la propria etichetta impone in modo obbligatorio?

Queste figura appartengono alle classi dei ninja, dei personaggi fortemente legati alla cultura orientale che abbiamo più volte ammirato, fasciati nelle loro tute aderenti, all’interno di varie storie raccontate più o meno bene, lasciandoci assaporare il fascino di brutali assassini dotati della stessa leggiadria di una ballerina di danza classica. Più volte anche i videogiochi ci hanno accompagnato in questo universo, grazie soprattutto al Team Ninja.


Il famoso studio di lavoro ha infatti ottenuto una certa celebrità grazie ad una serie in particolare, Ninja Gaiden, che può vantare un buon numero di fans in tutto il mondo, rimarcando il valore della presenza di un ninja all’intero dei propri titoli. L’ultimo episodio della serie di Ninja Gaiden, pur riscuotendo un discreto successo, è stato criticato per una difficoltà eccessiva che ha allontanato un po’ i giocatori meno pazienti, nonché quelli occasionali.

A queste pecche metterà una toppa Ninja Gaiden 3, il prossimo episodio che a quanto pare, da quanto dicono gli stessi responsabili del progetto, sarà più accessibile. Non più facile, chiariscono, ma capace di entusiasmare anche un giocatore medio, magari inserendo qualche save point in più e lavorando per bene su alcuni elementi, come il personaggio principale, Ryu Hayabusa e sull’emozione del combattimento, soprattutto con i boss. Non ci resta che attenderlo a braccia aperte.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>