Mortal Kombat, la serie si prende un periodo di pausa

di Gaetano Cutri Commenta


Tutto il mondo videoludico appassionato di picchiaduro, nell’ultimo annetto non ha proprio avuto modo di lamentarsi grazie alla moltitudine di titoli molto attesi che hanno allietato le loro giornate a suon di cazzotti ed abilità speciali come se piovesse. Vogliamo riprendere in esame Super Street Fighter IV e tutta l’atmosfera classica di una saga importante come quella che la Capcom da oltre vent’anni ci presenta in versioni rivedute e corrette?

Vogliamo parlare dell’attesissimo Street Fighter X Tekken nel quale i lottatori di cui sopra se la vedranno con il colleghi tridimensionali che hanno animato la saga modernissima della Namco-Bandai? Gli esempi da fare ci sarebbero ancora, sia sotto il profilo old-style che su quello più avveniristico, ma in molti hanno gioito soprattutto per il ritorno in grande stile di una serie sempre molto discussa come quella di Mortal Kombat.


Dopo qualche titolo non proprio riuscitissimo ed un tentativo di rianimare le sorti dei combattenti crudeli del gioco facendoli duellare contro dei famosissimi supereroi, il vero e proprio reboot della serie ha ottenuto il successo sperato grazie alla classica dose di cattiveria e di sangue a go go, comprese le famigerate fatality che tutti si divertono a realizzare quando il proprio avversario è in fin di vita. Visto il clamore suscitato dal nuovo episodio insomma dobbiamo prepararci ad un nuovo titolo molto presto?

Purtroppo a quanto pare, se dovesse essere questo il vostro desiderio, rimarrete un po’ delusi, visto che Ed Boon, leader della saga, ha affermato che il brand di Mortal Kombat, nonostante la riuscita del reboot, si prenderà un periodo di pausa, permettendo quindi al NetherRealm Studio di concentrarsi su altri progetti. Ciò non vuol dire che in un prossimo futuro Sub-Zero e company non tornino a far danni: noi lo speriamo ardentemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>