EA rinuncia all’online pass per i suoi giochi

di Andrea Guida Commenta

Electronic Arts ha deciso di cambiare strada e, proprio quando nessuno se lo sarebbe più aspettato, ha annunciato che rinuncerà al tanto discusso sistema degli online pass per sbloccare la modalità multiplayer e i contenuti extra dei suoi giochi. I prossimi titoli che metterà in commercio non conterranno nulla di simile, ha assicurato il senior director of corporate communications, John Reseburg, nel corso di un’intervista.

Sì, abbiamo interrotto il sistema degli online pass. Nessuno dei nostri nuovi titoli includerà questa funzione”, ha dichiarato Reseburg a VentureBeat. “Inizialmente lo avevamo lanciato come tentativo per fornire una vasta gamma di contenuti e servizi online ai giocatori, ma molti non hanno risposto in maniera positiva a questo format. Abbiamo ascoltato i feedback degli utenti e abbiamo deciso di farla finita passando avanti”.

Questo però non deve far temere sulla volontà di EA di continuare ad investire nei suoi servizi online: “Siamo ancora impegnati a creare contenuti e servizi che migliorino l’esperienza di gioco e la portino ben oltre il giorno in cui si inizia a giocare“, ha detto il dirigente dell’azienda. E noi non possiamo che accogliere in maniera positiva le sue parole.

A meno che il sistema dei pass online non si trasformi in qualcosa di molto più invasivo e “pericoloso” nelle console next-gen. Ormai conoscete alla perfezione la nostra posizione sul mercato dei giochi usati e fin quando non sapremo bene ciò che Xbox Infinity e PlayStation 4 ci offriranno in questo senso non riusciremo a dormire sonni tranquilli.

Nostre paranoie a parte, siamo curiosi di scoprire come reagiranno Activision ed Ubisoft – altri due big del settore videoludico che non sono nuovi al concetto di online pass – a questa decisione di Electronic Arts.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>