Crysis 2, notizie sulla patch DX11

di Giovanni Ferlazzo Commenta

 Crytek ha reso noto attraverso un post sul sito ufficiale, poi rimosso, che è quasi pronto l’arrivo della patch che abiliterà l’utilizzo delle librerie grafiche DirectX11 nella versione PC di Crysis 2.

L’utilizzo delle librerie chiaramente contribuirà a migliorare nettamente il già ottimo impatto visivo del gioco, che pur poggiandosi ancora sulle “vecchie” DirectX9 si presenta senza dubbio come tra i prodotti al top dal punto di vista grafico.

Le directX11 come detto opereranno praticamente un lifting al fantascientifico sparatutto ambientato in una New York semi distrutta grazie all’utilizzo di potenti tecniche di ultima generazione non applicate precedentemente, come la Tessellation, il parallax occlusion mapping, un miglioramento generale a illuminazione, acqua, profondità di campo, ombre e motion blur ed una totale applicazione di texture in alta definizione: un mix che garantirà a Crysis 2 di fare, ovviamente solo su PC, un vero e proprio salto di qualità.

Ma i possessori di schede grafiche incompatibili con le nuove librerie non si preoccupino, perché l’aggiornamento mira a migliorare anche il gioco su DirectX9. Ovviamente sarà impossibile garantire la stessa qualità visiva della quale potranno godere i possessori di VGA di ultima generazione compatibili con le directX11, ma ad ogni modo si potrà ammirare un upgrade sostanzioso per le reflection in real time e le contact shadows. Sempre meglio di niente, no?

Una questione, quella delle DirectX11 in Crysis 2 che è stata oggetto di critiche anche feroci da parte degli appassionati PC, che incolpavano Crytek di aver “perso” troppo tempo a curare le versioni console presentando sul mercato sì una versione per mouse e tastiera tutt’altro che da buttare, la cui mancanza però delle famose ed ambite migliorie ha fatto storcere un po’ il naso ai consumatori, specialmente a coloro che spendono volutamente una bella cifra per assicurarsi una scheda grafica in grado di garantire certe prestazioni. Problema che comunque sembra finalmente essere giunto al capolinea. Meglio tardi che mai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>