The Last Guardian, il grande assente all’ultimo E3

di Gaetano Cutri 1


In principio ci fu il bambino cornuto che tutti noi ci siamo emozionati a prendere per mano per affrontare mille pericoli nel trovare un’uscita decente dopo la segregazione, avvenuta a causa delle superstizione e dei pregiudizi della sua gente, in un diroccato maniero isolato nel quale ha incontrato una strana e misteriosa ragazza dal linguaggio incomprensibile. Quel piccolo grande gioiello ha dato il vita ad una vera e propria poesia.

Poesia che, dopo il superlativo ICO, ha poi proseguito il suo cammino praticamente al galoppo, è il caso di dirlo, con Shadow of Colossus, che ha visto come protagonista un temerario eroe che, a cavallo del suo fido destriero, ha setacciato il mondo per scovare ed annientare dei veri e propri colossi. Vista la bontà dei due titoli sopraccitati era ovvio attendere con ansia notizie ulteriori su The Last Guardian, terzo ideale capitolo della trilogia.


Il gioco in fase di sviluppo ormai da molto tempo e le informazioni riguardanti questo titolo su cui si basano aspettative a dir poco fortissime, scarseggiano ormai da qualche mese. Tutti i giocatori attendevano ovviamente per l’ultima edizione dell’E3, conclusasi da poco, qualche spiraglio di luce riguardo questo progetto, ma un silenzio imbarazzante ha lasciato ancora più dubbi sulla sua effettiva uscita, iniziando a far spuntare bronci di delusione su molti visi.

L’allontanamento di Fumito Ueda ha purtroppo creato sicuramente dei disagi e, a quanto pare, anche dei seri problemi a livello tecnico per tirar fuori un gioco degno di nota, stanno allungando a dismisura i tempi di realizzazione di questo gioco. Tutti gli appassionati però non possono che incrociare le dita e sperare che presto spunti qualche notizia rincuorante su The Last Guardian: dopo averne saputo l’esistenza, rinunciare ad un titolo così sarebbe davvero una tragedia.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>