La Codemaster lancia sul mercato GRID

di Gaetano Cutri Commenta

La Codemaster negli anni ci ha presentato dei titoli che sono entrati nel cuore dei fans dei giochi di guida di stampo realistico, ovvero la saga dei TOCA. I giocatori potevano sfrecciare indisturbati per i tracciati più famosi e rivivere le gesta dei grandi piloti. Stavolta però la casa di produzione abbandona per un po’ la serie madre e lancia sul mercato GRID.

In Europa arriverà col titolo più esteso Racer Driver: GRID e garantirà come TOCA uno stampo realistico della modalità di guida dei veicoli esattamente come il più famoso TOCA e la Codemaster con questo titolo vuole puntare ad offuscare addirittura un nome di forte impatto come quello di Gran Turismo, altro titolo di punta che ha sfornato ben 5 capitoli, best-seller per ogni console e che ancora oggi è considerato uno dei migliori nel suo genere, se non il più amato in assoluto.


Ancora una volta grazie alle licenze acquistate dalla compagnia, i tracciati su cui gareggiare non sono di pura fantasia ma rappresentano delle piste vere come quelle che possiamo ammirare durante le gare automobilistiche come per esempio quella di Silverstone. Ciò però non ha impedito alla Codemaster di aggiungere al realismo di guida anche una sensazione di “street racing” senza sacrificare la natura originale del gioco.

Anche le auto che potremo selezionare apparterranno alle case automobilistiche più famose del mondo, così come la Toyota, potremmo così con GRID far sfrecciare un’auto giapponese come la Toyota sulle assolate colline di San Francisco. Alcuni paragonano questo gioco in uscita quest’estate come una sorta di Project Gotham che ha anch’esso una grossa fetta di fans. Il 2008 non lascerà delusi i giocatori amanti dei racing game.

via| Gamesradar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>