SEGA Nomad, Mega Drive portatile

di Davide Leoni Commenta

Il Nomad è una console portatile prodotta da SEGA, la seconda, per la precisione, dopo il poco fortunato Game Gear. Conosciuta anche come Project Venus, la console è stata rilasciata alla fine del 1995 ed è un vero e proprio Mega Drive portatile. Non esistono videogiochi per SEGA Nomad, poiché la console funziona esclusivamente con le cartucce del Genesis/Mega Drive, un catalogo notevole composto da oltre 600 titoli.

SEGA rilascia il Nomad alla fine del 1995 negli Stati Uniti, nei primi mesi del 96 la console esce anche in Giappone, ma passa praticamente inosservata, non che negli USA vada meglio, tanto è vero che, per colpa delle scarse vendute, la casa di Sonic decide di non distribuire il Nomad in Europa.

Le specifiche tecniche sono molto simili a quelle del Mega Drive, il display può contare su una risoluzione di 320 × 224 ed è capace di visualizzare 64 colori su schermo da una palette di 512 tonalità. Lo schermo è più piccolo rispetto a quello del vecchio Game Gear ed anche se più nitido è afflitto dagli stessi problemi, come l’effetto scia in movimento e la scarsa luminosità.

La console è grande e pesante, non proprio portatile (di sicuro non entra nella tasca dei jeans come il Game Boy Pocket), Nomad è dotato di una croce direzionale e di ben sei tasti azione, inusuale per una console portatile, ma naturale, pensando al fatto che l’hardware è compatibile con i giochi del Mega Drive.

Siamo arrivati al punto dolente, i giochi. E’ vero che la console utilizza lo stesso slot delle cartucce Genesis, ma è anche vero che molti titoli semplicemente non partono o funzionano male. Ad esempio Virtua Fighter e Virtua Racing non si avviano mentre in alcuni giochi risulta impossibile salvare le partite, anche se la funzione è disponibile nel menu salvataggi.

La console non ha ottenuto il successo sperato, principalmente per colpa del prezzo elevato, 199 dollari. Dopo un anno SEGA porta il prezzo a 99 dollari, ma ormai e tardi ed alla fine del 96 il Nomad sparisce dalle scene, dopo aver venduto circa un milione di pezzi. Come detto sopra, la console non è mai stata distribuita in Europa, nonostante questo è perfettamente compatibile con le cartucce PAL, probabilmente un lancio europeo era stato programmato ma non è mai andato in porto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>