Wakfu, finalmente disponibile la versione italiana del MMORPG

di Gaetano Cutri 3


Vi è piaciuto Dofus, il primo passo della Ankama Games nel regno dei MMORPG? Bene, allora state in campana visto che è arrivata di recente l’attesissima versione italiana di un altro prodotto legato al marchio francese, ovvero Wakfu.

Qualcuno probabilmente conosce già questo nome per aver provato la versione internazionale disponibile già da qualche tempo, ma magari qualcuno ha adocchiato questo coloratissimo ed interessante mondo facendo zapping sui canali disponibili anche in chiaro con il digitale terrestre visto che l’omonima serie tv è in onda nel pomeriggio di tutti i giorni infrasettimanali. Ma chi non conoscesse per nulla il mondo di Wakfu, ora potrà viverlo pienamente nella sua versione videoludica originale in una lingua finalmente comprensibile.


Dopo il grande successo ottenuto già dal 2009, quando Dofus, il delizioso MMORPG della Ankama Games ha potuto beneficiare di una versione totalmente in italiano, ora anche Wakfu può offrire ai propri appassionati italiani una localizzazione assolutamente perfetta in cui incontrare tutti i personaggi che animano fin dal principio questa serie, da Xav il Panettiere fino al temibile Vampyro, collegandosi facilmente con il server internazionale Remington e dando via alle divertenti sessioni di gioco di Wakfu che si contraddistingue per il suo valore.

Da buon MMORPG, Wakfu offre un meccanismo di combattimenti a turni ed una grafica molto vicina a quella tipica dei manga, nonché uno humour di fondo irresistibile e la possibilità di selezionare il proprio protagonista tra le tredici classi disponibili, assecondando quindi più o meno tutti i gusti. La versione italiana del gioco è accompagnata anche dal relativo sito e dal forum, anch’essi completamente localizzati nella nostra lingua. Insomma i giocatori italiani non avranno più scuse e potranno provare Wakfu immergendosi completamente nella sua storia.

Commenti (3)

  1. 2099? Siamo nel futuro allora XD correggete

  2. è che noi siamo sempre più avanti 😀

    1. @Gaetano Cutri: ahah!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>