PES 2014 requisiti PC rivelati

di Alessandro Bombardieri Commenta

Sul web sono già comparsi i requisiti per PC minimi e raccomandati per PES 2014, il nuovo capitolo della serie calcistica di Konami. Spicca la possibilità di usare ancora Windows XP per poter giocare al nuovo titolo di PES.


Requisiti minimi
Sistema operativo: Windows XP, Windows Vista, Windows 7;
scheda video: NVIDIA GeForce 510, ATI Radeon HD 5450 con 512 MB di memoria dedicata;
processore: Intel Pentium D 820 da 2,8 GHz, AMD Athlon LE-1640;
RAM: 1 GB;
disco fisso: 10 GB di spazio libero;
altro: DirectX 9.0c.

PES 2014 OBIETTIVI E TROFEI

Requisiti raccomandati
Sistema operativo: Windows XP, Windows Vista, Windows 7, Windows 8;
scheda video: NVIDIA GeForce GT 440, ATI Radeon HD 5550 con 1 GB di memoria dedicata;
processore: Intel Core 2 Duo E7400 da 2,8 GHz, AMD Athlon II X2 255;
RAM: 4 GB;
disco fisso: 10 GB di spazio libero;
altro: DirectX 9.0c.

PES 2014 non sarà rilasciato sulle piattaforme next-gen, quindi non uscirà per PlayStation 4 e Xbox One. PES 2014 sarà reso disponibile solamente per Xbox 360, PS3, PC e PSP, saltando anche le versioni Nintendo 3DS e PS Vita. Adam Bhatti, il community manager di PES Europa, ha cercato di spiegare questa scelta direttamente su Twitter, dicendo che PES 2014 non sarà presente sulle console next-gen perchè un porting per aumentare la risoluzione delle texture non sarebbe accettabile in termini di qualità. Bhatti in pratica ha detto che PES 2014 non uscirà su Xbox One e PlayStation 4 perchè dovrebbe essere rifatto completamente per avere un gioco all’altezza della prossima generazione.

Secondo quanto scritto dal community manager di PES Europa, non si potrebbe considerare next-gen una versione migliorata dell’attuale generazione, e proprio per questo, così come per non ripetere gli errori fatti in passato, Konami ha deciso di pubblicare Pro Evolution Soccer 2014 solamente sulle piattaforme dell’attuale generazione. Bisogna inoltre tenere in considerazione il fatto che i principali mercati di PES sono l’Asia e il Sud America, e come spiegato da Bhatti, i giocatori di questi mercati non passeranno così velocemente alla next-gen come succerà in Europa, perciò è importante tenersi questa fetta di utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>