Capodanno 2010, sfide con i parenti impugnando il wiimote

di Gaetano Cutri Commenta


Probabilmente il Natale ad alcuni di noi non è proprio bastato e nonostante il cenone della vigilia composto da almeno sette portate, una più calorica dell’altra, e da una sfilza di dolci tipici che potevamo a malapena immaginare, il tutto seguito da un luculliano pranzo di Natale in compagnia di parenti vari, tanto per bloccare la nostra digestione, eccoci pronti questa sera ad una nuova abbuffata casalinga per non scontentare la mamma che ha passato tutto il giorno in cucina.

Manicaretti deliziosi che sembrano usciti dalle migliori cucine di Cooking Mama presenteranno i menu tipici della nostra regione e riusciremo a stare un po’ in compagnia di quei parenti che vediamo poco, perché ormai si abita in un’altra città per lavoro o per amore, o perché alcuni è consigliabile vederli esclusivamente durante queste feste, per non soffrire per la sovraesposizione. Ma dopo la mezzanotte, quando i brindisi si sono conclusi cosa si farà?


E’ un classico tirar fuori la tombola oppure divertirsi con i giochi da tavolo, ma perché non cambiare un po’ le regole e lanciarsi in una folle proposta? Perché non chiamare a raccolta tutti i parenti presenti per una partita ai nostri videogiochi preferiti? In special modo la Wii, grazie al suo innovativo sistema di controllo, può essere un buon divertimento anche per chi ha qualche annetto in più o per chi non conosce assolutamente nulla di videogiochi.

Scommettiamo che lo zio non potrà più fare a meno del tennis contenuto in Wii Sports dopo aver simulato un rovescio con il wiimote? E chi ci dice che l’arzilla nonnina non possa battere i nipoti giocando a bowling lanciando palle virtuali direttamente in salotto? A Capodanno è permesso fare l’alba e una sana sfida con le nostre console predilette non potrà che essere un gustoso passatempo per divertirsi insieme e rinsaldare i rapporti con la propria famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>