Mafia 2: anteprima e prime impressioni

di Onitaku 1

Nel 2002 è sbarcato nel mondo videoulitico Mafia. Un gioco caratterizzato da un’ambientazione anni 20 e come protagonista la malavita americana a quel tempo. Sparatorie, inseguimenti, omicidi in terza persona per un prodotto niente male. Oggi abbiamo la possibilità di mettere le mani sul seguito del tanto osannato gioco dopo cosi tanti anni dal primo capitolo.

Prima di tutto Mafia II è ambientato tra gli anni 40 e gli anni 50 e, come il suo predecessore, ha come protagonista un uomo “alle prime armi” che pian piano entra a far parte del mondo della mafia americana. Il tutto si svolge in dieci anni dove vedremo crescere l’importanza che ha il nostro personaggio nel mondo del crimine organizzato.Nella demo rilasciata a pochi fortunati impersoneremo Vito, il nostro protagonista, alle prese con una missione assegnatagli dal boss. Ad accompagnarlo nell’impresa il suo amico Joe, la solita testa calda. Vito si presenta come un tipo mite e riflessivo: se quest’ultimo si può paragonare a De Niro non possiamo dire lo stesso di Joe che ha tutti i tratti caratteristici di Joe Pesci.

Con l’aiuto dell’autista teenager Marty, i due, dovranno piazzare una bomba in un party organizzato da un boss locale per farlo fuori. Purtroppo la bomba esplode prima del previsto e i due non fanno in tempo a scappare. Ci ritroviamo quindi tra le macerie e i pochi scagnozzi superstiti che ci vogliono fare la pelle.

Qui entra in gioco il sistema di shooting di Mafia 2. Chiunque si sarebbe aspettato un sistema abbastanza arcade, magari con auto puntatore per risolvere il tutto in pochi istanti di gloria. Invece quello che ci propone il gameplay è tutt’altro che arcade. Saremo in grado di ripararci dietro ogni sorta di muro, o tavolo che sia, come potranno farlo i nostri nemici. Dovremo comunque stare molto attenti dato che anche pochi colpi ci metteranno fuori combattimento.

Anche se la sparatoria dura relativamente poco un’altra vera sorpresa è l’interazione che abbiamo con l’ambiente che ci circonda. Nella sparatoria, per esempio, tutti gli oggetti colpiti saltano in aria e vengono bucherellati dalle Tommy Gun. Sparare ad un tubo dell’acqua è sicuramente un buon diversivo e l’effetto che fa è graficamente esaltante.

Una volta in strada e saliti sull’auto avremo l’occasione di correre per le strade inseguiti dagli scagnozzi desiderosi di vendetta. Nelle sparatorie automobilistiche vi sarà persino l’occasione di colpire i serbatoi dei nemici e far detonare le loro vetture. Per finire ci è stato comunicato che non vi saranno caricamenti nel gioco e che avremo a disposizione il doppio dello spazio giocabile rispetto al primo capitolo. Mafia II verrà rilasciato entro la fine dell’anno simultaneamente per PC, Xbox 360 e Playstation 3.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>