Mortal Kombat, Scorpion contro Sub Zero in video

di Gaetano Cutri Commenta


Lo conosciamo tutti come uno degli esponenti più violenti del mondo dei picchiaduro. Lontano dalla genuinità degli attacchi contenuti in uno Street Fighter con tutta la variegata gamma di personaggi che da circa vent’anni ci fanno compagnia, e distante anche da un Tekken con la sua grafica tridimensionale, icona dello stile moderno di un genere che pian piano si è andato ad imporre come tra i preferiti degli appassionati di videogiochi.

Lui è Mortal Kombat, un simbolo della critica al mondo videoludico a causa della sua natura spaventosamente sanguinosa e brutale fin dal suo primo timido ingresso diversi anni fa sulle console a 16 bit, permettendo, grazie al successo ottenuto per lo stesso motivo, un’evoluzione della saga in quello che ora conosciamo, con un bagaglio di personaggi che sono rimasti nell’immaginario collettivo dei fanatici di tutto il mondo.


Come dimenticare il completo giallo di Scorpion, in realtà una sorta di entità del male che nasconde uno scheletro sotto il suo abbigliamento da esperto di arti marziali orientali, ma pronto a lanciare il suo arpione per trascinare a sé lo sventurato nemico che, tramortito, dovrà soltanto subire una scarica di colpi e vedere la propria energia vitale scendere vertiginosamente fino ad una probabile fatality, marchio storico dell’intera serie.

Ma come non menzionare anche Sub Zero, dallo stesso abbigliamento, ma con tinte ben più glaciali ed artiche. Mago del gelo più atroce, non sono rari i suoi lanci di ghiaccio per ibernare il nemico e far di lui ciò che vuole, compreso il congelamento della parte inferiore del corpo per staccare senza problemi quella superiore in una feroce fatality. Un accanito scontro tra i due personaggi storici, direttamente dal nuovo Mortal Kombat, potete ammirarlo nel video che vi mostriamo qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>