Crush3d, un video di presentazione del gioco tra 2D e 3D

di Gaetano Cutri Commenta


Vediamo un po’, quanti di voi adorano le nuove avventure in 3D che arricchiscono di divertimento le console attualmente in circolazione e che donano un livello di profondità particolarmente alto alle ambientazioni create dai tema di sviluppo più professionali? Quanto vi piace scorazzare in mondi tutti da esplorare per scovare oggetti importanti per la vostra missione e sconfiggere i nemici più disparati vagando in tutte le direzioni?

Quanti di voi invece stravedono ancora per lo stile vintage ma sempre di grande impatto offerto da quei titoli che invece fanno della bidimensionalità la propria bandiera? Dai classici giochi che hanno fatto faville ai tempi di Sega Mega Drive ed affini fino ad arrivare ai novelli picchiaduro a due dimensioni che sembrano aver scoperto nuova linfa vitale, lo stile sembra essere ancora in auge. Figuriamoci che impatto potrebbe avere allora Crush3d!


Ve lo abbiamo presentato proprio qualche giorno fa con una gallery che mostrava in pieno esattamente quello che il titolo ha da offrire. Nei panni di Danny, dovremo “giocare” con le aree di gioco in cui man mano ci troveremo, utilizzando una classica soluzione affine alle moderne avventure in 3D oppure schiacciare tutto trasformando il livello in un banale ma utile platform in due dimensioni, il tutto per poter proseguire nel gioco.

Crush3d fa sicuramente dell’originalità la sua caratteristica principale visto che giocare di strategia tra 2D e 3D non è una cosa da tutti i giorni. Se volete però sapere bene cosa vi aspetterà quando avrete tra le mani questo titolo che sarà disponibile già dal prossimo 13 gennaio su Nintendo 3DS, non vi resta che guardare un esaustivo video di presentazione, che troverete qui di seguito, che vi illustrerà tutto quello che c’è da sapere su Crush3d. Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>