Assassin’s Creed Odyssey, che polemiche per il finale dell’ultimo DLC

di Daniele Pace Commenta

Ubisoft sta fronteggiando in questi giorni una situazione particolarmente delicata, mai vissuta negli oltre dieci anni in cui la saga di Assassin’s Creed ha conquistato una vasta schiera di appassionati.

Assassin's Creed Odissey

Più in particolare, a finire al centro di feroci polemiche è il finale dell’ultimo DLC rilasciato per Assassin’s Creed Odissey, ovvero Eredità Oscura. Si parla della sessualità dei personaggi giocabili, Alexios e Kassandra. Se ad inizio del DLC è possibile scegliere se renderli omosessuali, bisessuali o eterosessuali, il prosieguo della storia sembra non tenere affatto conto della scelta iniziale.

Sì, perché i due alla fine consumano un rapporto etero con Natakas/Neema per concepire un bambino che poi è fondamentale affinché la stirpe degli Assassini possa perdurare durante i secoli. Com’era facile immaginare, il dettaglio non è andato giù a chi aveva scelto di selezionare un personaggio omosessuale, tanto da costringere la software house a rilasciare una dichiarazione ufficiale in merito: “Gli sviluppatori sono già al lavoro per cambiare una cutscene e diversi dialoghi in Eredità Oscura. Non solo: verrà anche modificata la storyline, rendendola non romantica”.

Insomma, è facile immaginare che a breve sarà rilasciata una nuova patch per Assassin’s Creed Odissey, mentre il prossimo DLC Bloodline è comunque previsto a stretto giro di posta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>