Sherwood Shooter, come Guglielmo Tell su Facebook

di Gaetano Cutri Commenta


E’ stata soprattutto la Disney a farci conoscere il suo mito, ma è la storia stessa che ha celebrato uno dei fuorilegge meno criticati al mondo vista la bontà del suo animo e la correttezza del mondo ideale che spingeva la sua abitudine di rubare ai ricchi per sfamare i poveri. Stiamo ovviamente parlando di Robin Hood, quel personaggio legato al mondo classico che ha, come dicevamo, avuto le sembianze di una volpe nel famoso film di Walt Disney.

Nel suo classico abito verde ed armato di arco e frecce, il mito di Robin Hood ha passato indenne le generazioni di persone che hanno sognato immaginando la lussureggiante foresta di Sherwood, la tormentata storia d’amore con l’avvenente Lady Marian e la simpatia del serpente Bis che ha fatto sorridere tanti bambini di tutte le età intorno al mondo. Ma se le stesse atmosfere venissero proposte in un velocissimo ed ironico gioco su Facebook?


La risposta ha un solo nome, ovvero Sherwood Shooter, un giochino davvero semplice semplice che il più delle volte terminerà nel giro di una manciata di secondi, l’ideale insomma quando si ha bisogno di staccare la spina solo per un attimo e magari sfruttare al meglio una velocissima pausa tra lavoro o studio. Più che al classico Robin Hood, il gioco che sfrutta il nome della celebre foresta si rifà piuttosto ad un altro storico personaggio: Guglielmo Tell.

Esattamente come il leggendario eroe svizzero infatti, avremo il compito di decidere potenza e direzione del lancio della nostra freccia, per colpire la mela posta sul capo di un cavaliere. Così facile a dirsi, ma decisamente non a farsi, infatti il più delle volte l’uomo in armatura sarà brutalmente colpito, spesso schizzando copiosi fiotti di sangue e trascinandosi inerme sull’erba, per fortuna più con una punta di ironia che con uno spirito crudele e splatter. Vi è venuta voglia di tentare di colpire la mela in Sherwood Shooter?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>