Rigby, il nuovo appassionante puzzle game di Facebook

di Gaetano Cutri Commenta


Ormai quando arriva un nuovo titolo per console siamo abituati ad avere a che fare con delle situazioni che potremo definire quasi di stampo cinematografico. Le grandi compagnie che producono videogiochi infatti, pur di stupire lo smaliziato giocatore che oggi è solito acquistare nuove console e nuovi titoli per alimentare la propria passione, tendono ad infarcire le proprie nuove creazioni con degli elementi davvero preziosi.

Grafiche all’avanguardia che forse in una sala cinematografica proiettate sul grande schermo non stonerebbero affatto, colonne sonore, spesso vendibili in appositi box musicali e molto ricercati dai collezionisti, che ben si adattano alle situazioni di gioco enfatizzando i momenti salienti e giocabilità semplicemente folli sono gli ingredienti con cui abbiamo sempre più spesso a che fare. Ma perché abbiamo ogni tanto voglia di qualcosa di molto più semplice?


Sarà che spesso non abbiamo il tempo di metterci comodi in salotto e goderci tutta l’atmosfera di un nuovo titolo acquistato e ci occorre qualcosa a cui poterci dedicare nei ritagli di tempo. Cosa c’è di meglio quindi di un semplice titolo nato su Facebook che da voce alla nostra passione e al tempo stesso non solo ci ricorda i momenti passati decenni fa con console ormai arcaiche, ma ci diverte anche con delle strutture di gioco semplicissime.

E’ questo il puro caso di Rigby, una simpatica pallina sorridente che ha il compito, saltellando, manovrata da noi con le frecce della tastiera, di eliminare dei blocchi presenti sullo schermo, semplicemente urtandoli. Ma badate bene: bisognerà evitare quelli contrassegnati da una X, colpire due volte quelli con il doppio bordo e soprattutto eliminarli tutti senza toccare terra. Ci riuscirete a superare i molti livelli che Rigby offre? Mettetevi pure alla prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>