PES 2013, svelati dettagli e prime immagini in-game

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Grande giornata oggi per tutti gli amanti del calcio e dei videogiochi. Dopo la fine dell’embargo su FIFA 13, che ci ha permesso di ammirare in anteprima alcune immagini in-game inedite, ecco anche quello per PES 2013, che si presenta per la prima volta al pubblico.

Qualche settimana fa, la stampa aveva avuto modo di assistere a una presentazione esclusiva in Brasile del nuovo simulatore calcistico e oggi siamo finalmente pronti per parlarvi delle prime novità confermate e soprattutto mostrarvi le prime immagini in-game, che trovate nella gallery pubblicata in calce a questo articolo.

Iniziando, come era già stato anticipato, i tiri e i passaggi saranno completamente manuali. La scelta particolarmente rischiosa è stata fatta dal PES Team al fine di affinare la componente realistica della serie, oltre che per permettere ai giocatori più bravi di imparare con il tempo come maneggiare al meglio la struttura di gioco arrivando a compiere passaggi e scambi veloci anche nelle zone del campo più strette. Insomma, roba da fare invidia al Barcellona di Guardiola.

I tiri manuali, c’è da precisarlo, dovranno essere attivati con la pressione contemporanea di un dorsale con il pulsante dedicato alla conclusione. Allo stesso modo i dorsali avranno una grossa importanza in fase di dribbling, che sono stati rivisti per favorire il talento dei calciatori più forti.

Proprio riguardo quest’ultimi c’è una interessante novità identificata nel Player ID, ovvero un sistema che permette di riprodurre fedelmente gli atleti più famosi non soltanto nell’aspetto estetico, con capigliature e volti perfettamente ri prodotti, ma anche per stile di gioco, movenze, esultanze, corsa e controllo palla. Il team non ha però fatto sapere quanti giocatori beneficeranno effettivamente del Player ID.

Novità in arrivo anche per la difesa, adesso resa molto simile nel funzionamento alla Difesa Tattica di FIFA 12 con un pulsante adibito al tackle preciso da affondare con il giusto tempisto, pena perdere il giocatore e la possibilità di poter fermare la sua corsa verso la porta. Con un secondo pulsante potrà essere richiesto tuttavia il raddoppio da parte di un compagno di squadra, per tentare di interrompere l’azione soprattutto degli avversari più pericolosi.

Ulteriori informazioni arriveranno all’E3 di Los Angeles, nel frattempo ecco un paio di curiosità: lo storico producer Shingo “Seabass” Takatsuka ha fatto sapere che non prende parte al progetto in quanto occupato in qualcosa di nuovo, sempre legato alla serie, che sarà svelato entro la fine di quest’anno. In secondo luogo si sta pensando anche a una versione per PlayStation Vita, ma non vi è ancora nulla di certo. Infine, forse a partire già da PES 2014, sarà utilizzato il motore grafico Fox Engine, ideato e prodotto da Kojima.

[via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>