Electronic Arts compra Chillingo

di Davide Leoni 8

Dopo i rumors dei giorni scorsi, adesso è ufficiale. Electronic Arts ha acquistato Chillingo, publisher inglese specializzato nello sviluppo e nella distribuzione di giochi per iPhone, iPod Touch, iPad e smartphone.

Chillingo è anche il publisher di Angry Birds, uno dei giochi di maggior successo su iPhone ed Android, che però, è bene specificarlo, è stato sviluppato dal team finlandese Rovio e non rientra quindi nel “pacchetto” Chillingo.

Per acquistare la società inglese Electronic Arts ha speso 20 milioni di dollari, una cifra non elevata, se pensiamo che NGmoco, publisher giapponese di giochi per iOS, è stato venduto pochi giorni fa per ben 400 milioni di dollari.

Con questa mossa Electronic Arts vuole  rafforzare la sua posizione nel settore dei giochi per smartphone e cellulari. Al momento non è chiaro se Chillingo sarà smantellata e fusa con Electronic Arts oppure se continuerà ad operare con il suo marchio, sotto il controllo diretto di EA.

Chillingo dispone di un catalogo molto ricco, sono tanti i titoli che hanno raggiunto la prima posizione su App Store, tra i lavori più recenti citiamo Cut The Rope, gioco capace di vendere un milione di copie in pochi giorni. Da non dimenticare poi iDracula, Knight’s Rush, Knight’s Onrush, Geon, Predators, Vampire Origins, Monster Mayhem e Guerrilla Bob, solamente per citarne alcuni.

Electronic Arts ha fatto veramente una ottima mossa, acquistando un publisher di primissimo livello nel mondo iOS, Chillingo era nel mirino di aziende come Activision e Gameloft, che tuttavia non sono riuscite a competere con l’offerta del colosso americano.

Molti analisti sono però piuttosto scettici su questa transazione, poichè Electronic Arts possiede già un proprio studio di sviluppo dedicato ai giochi portatili (EA Mobile), responsabile di titoli di successo come R-Type, Mirror’s Edge, NBA Live, Auditorium, Command & Conquer Red Alert, NFL e Need for Speed Shift.

[via]

Commenti (8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>