Thor, differenze del gioco da console a console

di Gaetano Cutri Commenta


Sono davvero tanti ormai, nel corso dei lunghi anni di carriera videoludica, i supereroi che hanno visto almeno un gioco a loro dedicato sulle console di nuova o vecchia generazione. Pescati direttamente dagli albi più preziosi delle collezioni di comics americani infatti sono numerosi gli eroi che hanno, grazie anche ad un passaggio cinematografico particolarmente fortunato, visto una trasposizione videoludica di discreto successo.

Come ben saprete, il prossimo a ricevere un premio del genere sarà Thor, un personaggio decisamente inedito finora per quanto riguarda il mondo delle console, che arriverà presto sul grande schermo e purtroppo soltanto tra un annetto sulle nostre macchine da gioco coprendo più o meno tutte quelle che sono disponibili attualmente sul mercato. Prepariamoci quindi ad impugnare l’arma tipica del dio mitologico e diamoci da fare.


Nel gioco avremo ovviamente il possesso del famoso martello del dio Thor con il quale potremo governare l’ira di fulmini e saette e direzionare i poteri della tempesta e dei lampi come solo un essere appartenente alla mitologia come il protagonista di questo titolo saprebbe fare. Nel gioco si avrà anche la possibilità di affinare le proprie abilità ed impararne altre per diventare sempre più bravi in battaglia e rendere più divertenti gli scontri.

A quanto pare però ci saranno particolari differenze da console a console, forse per accontentare i gusti di chi ha scelto di acquistare una macchina da gioco piuttosto che un’altra. I possessori di una Playstation 3 o di una Xbox 360 avranno con Thor un’avventura in tre dimensioni di stampo altamente cinematografico, praticamente un kolossal, mentre gli utenti Wii, Nintendo DS e PSP avranno qualcosa più in stile fumetto, adatto quindi ad un pubblico più giovane ed appassionati di comics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>