Rabbids, una linea bagno dedicata ai conigli di Rayman

di Gaetano Cutri Commenta


I coniglietti sono alcuni tra gli animali più dolci e teneri che madre natura possa offrirci. Amatissimi dai bambini e dalle ragazzine, i batuffolosi gomitoli di pelo con il musetto sporgente e le lunghe orecchie fanno venir subito voglia di abbracciarli e stringerli a sé, di porgere loro una bella carota per saziare la loro fame e restare immobili ed incantati ad ammirare i movimenti del nasino e la loro buffa camminata più simile ad un goffo saltello.

Nel campo videoludico molte volte i conigli hanno preso parte ad alcuni titoli anche di grande successo. Tra quelli più emblematici basterà ricordare alcuni giochi che sono stati ispirati dai celebri cartoon americani classici ovvero quelli che avevano come protagonista il furbissimo Bugs Bunny oppure la sua versione più fanciullesca presentata dai Looney Tunes dove Buster Bunny e Baby Bunny scorazzavano liberi sulle nostre console.


Ma i coniglietti non sono soltanto teneri e dolcissimi, ma possono anche essere feroci e colpiti da strane forme di pazzia. Ne è un’emblema Rayman, il simpatico protagonista di molte avventure nate su console che è stato praticamente depredato del suo successo da alcuni personaggi presenti in uno degli ultimi episodi della sua saga. Il patatoso Rayman infatti, con il suo ciuffo svolazzante, ha dovuto cedere il passo ai nevrotici Rabbids, conigli non proprio sani di mente.

I Rabbids hanno raggiunto un successo davvero notevole tanto da riuscire ad ottenere addirittura un gioco tutto per loro e da oggi anche qualcosa in più. E’ nata infatti una linea bagno marchiata proprio con i pazzi ma simpatici Rabbids. Sapone liquido, bagnoschiuma e docciaschiuma disponibili anche in confezioni speciali che contengono una copia del gioco Rayman Raving Rabbids 2 oppure l’action figure del buffo roditore. Un gadget profumato e irrinunciabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>