Donne e videogiochi, ecco cosa desiderano

di Gaetano Cutri 1


Un tempo il mondo dei videogiochi rappresentava uno spazio in cui quasi esclusivamente un target maschile poteva infilarsi, andando a soddisfare alcuni bisogni particolarmente insistenti, come tanta voglia di divertimento e provare un senso di sfida particolare grazie ad una missione da compiere o un’area ricca di nemici da eliminare nel modo virtualmente più doloroso possibile. Ma qualcosa negli ultimi anni è decisamente cambiato.

Modificando infatti un po’ anche le tipologie di videogames disponibili nelle collezioni di giochi per le nostre console, il target di riferimento non è stato più compreso soltanto in una fascia di utenza maschile, ma anche molte femminucce si sono avvicinate all’universo popolato da controller e macchine da gioco, tanto che oggi, nel Regno Unito, addirittura un terzo della popolazione femminile ha avuto a che fare con i videogiochi.


Grazie a titoli decisamente differenti dai classici videogames tradizionali rappresentati dai generi più antichi, ora anche le ragazze possono trovare qualcosa di più adatto ai propri gusti. Proprio per analizzare quello che le donne cercano dai videogiochi, l’European Gaming Survey, attraverso un campione di videogiocatrici, ha provare a stabilire quali siano le preferenze riguardo gli elementi ricercati all’interno dei vari giochi per console più amati dal gentil sesso.

E’ venuto fuori che le ragazze, prevedibilmente, non impazziscono per i giochi violenti, sempre ad appannaggio di un pubblico maschile, ma ricercano fortemente un senso di competizione che rende adatti per le donne i titoli appartenenti al genere dei party games, tanto per fare un esempio. Un altro elemento che non deve mancare è l’esplorazione, lasciando quindi preferire avventure, magari con un leggero look cartoonesco. Finalmente si scopre cosa vogliono le donne, almeno riguardo i videogiochi.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>