Bioware lancia l’allarme, troppi giochi lanciati nello stesso periodo

di Gaetano Cutri Commenta


Ad un giocatore piuttosto superficiale deve sembrare un vero paradiso poter lavorare a pieno ritmo in una casa di sviluppo, magari tra le più note presenti sul mercato attuale. Che gioia far parte della Nintendo e collaborare per la creazione di un nuovo gioco tutto dedicato al simpatico Mario, rendendo la saga ancora più avvincente, o assistere alla nascita di un nuovo lottatore per un prossimo episodio dell’ammirata saga di Street Fighter lavorando alla Capcom.

Ma non sempre è tutto rose e fiori quando ci si cimenta in un progetto all’interno di una software house e lo sa bene la Bioware, nota casa di produzione che ha all’attivo una varietà di titoli che sicuramente molti appassionati di videogiochi ben conoscono e posseggono con gelosia nella propria collezione di titoli, come Mass Effect o il golosissimo Dragon Age. Il problema della Bioware in questo periodo è soprattutto sulle date di lancio dei propri giochi.


In realtà non è esattamente questo il dilemma della Bioware visto che una gran qualità come quella dimostrata dai creatori di Neverwinter Nights, tanto per citare un altro capolavoro nato da questa grande etichetta, viene recepita in qualunque periodo dell’anno. L’annoso problema sorge però, secondo la stessa Bioware, semplicemente per i giocatori che vedono sul mercato, concentrati nello stesso periodo davvero troppi titoli per tutte le console.

Il mercato appare ormai saturo insomma secondo gli sviluppatori e un giocatore medio fa davvero fatica ad acquistare i giochi, proponendo quindi un problema di tipo economico, ma ne fa anche una questione di tempo visto che troppi titoli non potranno essere giocati contemporaneamente e poco si riuscirebbe a gustare del lavoro fatto dalle software house, terminando un piccolo capolavoro in fretta e furia per passare ad altro. Si risolverà mai questo problema o andrà peggiorando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>