Gamecon 2009, appuntamento con tre film nati da videogiochi di successo

di Gaetano Cutri Commenta


Capita spesso che il mondo dei videogiochi vada ad ospitare altre realtà che normalmente vivono di vita propria ma che occasionalmente si intersecano irrimediabilmente con l’intrattenimento videoludico andando a creare dei giochi dedicati o ispirati ad altrettanti prodotti come cartoni animati o soprattutto film per il grande schermo, creando avventure tutte nuove che vedono come protagonisti versioni digitalizzate degli eroi cinematografici.

Alcuni esempi di queste situazioni che riescono ad intrappolare il pubblico amante dei videogiochi in un turbine di divertimento saranno proiettati in occasione della Gamecon 2009, la fiera napoletana sul gioco e videogioco che partirà da domani presso Castel Sant’Elmo. Ognuno dei tre giorni della manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, ospiterà un film che ha preso ispirazione da altrettanti videogiochi di grande successo.


Si inizierà appunto domani venerdì 18 settembre con un piccolo capolavoro dell’horror moderno che è riuscito a ricostruire le torbide atmosfere inquietanti tipiche del gioco per console inventando di sana pianta una storia particolarmente ricca di suspance e di emozioni, ovvero Silent Hill, direttamente dalla saga best seller della Konami. Il giorno successivo, sabato 19 settembre si cambierà registro e accantonate quindi le tinte horror, si darà invece spazio all’azione pura.

Il film che sarà proiettato è infatti Max Payne, la pellicola dedicata all’eroe per console interpretato da Mark Wahlberg. A concludere la breve ma ricca rassegna nata in collaborazione con Gamecon e Napoli Film Festival, ci penserà Angelina Jolie nei panni della conturbante Lara Croft in Tomb Raider: La culla della vita, il seguito dell’entusiasmante capitolo cinematografico dedicato all’archeologa più sexy del mondo dei videogiochi. Tre appuntamenti per testimoniare le buone relazioni tra cinema e videogioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>